img
Cronaca

Berlusconi: “Che ci importa dello spread?”

“Ma a noi che ci importa dello spread? E’ un imbroglio, un’invenzione”. Parola di Silvio Berlusconi. All’indomani del crollo dei mercati italiani, il premier la butta sul ridere. Il Cavaliere sente di essere ritornato agli antichi splendori e durante una telefonata a Canale 5 e ricordando gli anni gloriosi in cui era al vertice del governo dichiara: «Fin quando a rappresentare Italia ero io, ero uno tra i due o tre capi di governo più autorevoli, l’unico che veniva dalla trincea del lavoro. Certo – osserva – mi opponevo alle richieste tedesche come quelle che hanno quasi portato la Grecia alla guerra civile». Per Berlusconi, l’economia italiana «è molto peggiorata» con il governo «germanocentrico» di Mario Monti,il Pil è sceso del 2% con questo governo, tutti gli indicatori sono peggiorati». Non si è fatta attendere la risposta del ministro degli esteri tedesco Westerwelle che ha spiegato «Una cosa non accetteremo: che la Germania sia fatta oggetto di una campagna elettorale populista». E la Mekel  da Berlino rinnova il suo pieno sostegno a Mario Monti e «quello che ha messo in campo per le riforme».

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo