Cronaca

Ilva: Per Riva chiesto un mandato di cattura europeo

Sembra avere le ore contate, Fabio Riva,vicepresidente di Riva Group, proprietaria dell’acciaieria Ilva di Taranto. La procura di Taranto ha infatti chiesto al gip l’emissione di un mandato di cattura europeo nei confronti dell’imprenditore milanese. Nei suoi confronti, a partire dal 26 novembre scorso, pende un ordine di custodia cautelare in carcere, per reati che vanno dal disastro ambientale, all’avvelenamento di alimenti in associazione con altre sei persone tra vertici e dirigenti di azienda.

Riva risulta  irreperibile dal 26 novembre e giovedì scorso ha fatto sapere con una lettera inviata ai suoi avvocati e datata 27 novembre di aver appreso della misura cautelare, emessa sempre dal gip Todisco, mentre si trovava in Inghilterra. Nella stessa, dichiarava di volersi mettere a disposizione delle autorità giudiziarie londinesi. Di qui il mandato di arresto europeo e l’attivazione, da parte dei giudici, della procedura prevista in questi casi. Ora spetta al gip decidere sulla richiesta della Procura.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo