img_big
Cronaca

Mario Draghi: “Ripresa verso la fine del 2013”

Le previsioni economiche per l’anno nuovo non sembrano delle più  incoraggianti. La Banca centrale europea rivede in peggio le stime sia per l’anno che si sta concludendo e per il prossimo. Con un Pil del 2012 chiuso in una forbice tra il -0,6% e il -0,4% ,mentre sul 2013 la stima oscilla tra il -0,9 e il -0,3 per cento.Secondo il numero uno della Bce, l’economia dell’eurozona «continuerà a indebolirsi nel 2013». Anche se nella seconda metà del 2013, come precisa il governatore Mario Draghi «dovrebbero arrivare i primi segnali di ripresa grazie al rafforzamento dell’economia globale, all’impostazione della nostra politica monetaria».

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo