img_big
News

Thyssen: La Procura rinuncia al ricorso

La procura di Torino ha rinunciato al ricorso contro la sentenza di primo grado del processo per la morte dei sette operai della ThyssenKrupp del 6 dicembre 2007. I magistrati, guidati dal pm Raffaele Guariniello, avevano chiesto che all’azienda fosse inflitta una sanzione amministrativa più alta (un milione e mezzo anziché un milione) di quella che era stata comminata il 14 aprile 2011. Dopo il risarcimento di quasi tutte le parti civili, la multa è stata ritenuta adeguata.

Ad annunciarlo è stato lo stesso Guariniello, stamattina durante l’udienza del processo d’appello in cui i difensori dei sei imputati, tra cui l’amministratore delegato della ThyssenKrupp, Harald Espenhahn, condannato a 16 anni e mezzo in primo grado per omicidio volontario con dolo eventuale, hanno chiesto l’assoluzione sostenendo che si è trattato di un fatto imprevedibile in cui vi sono state responsabilità da parte degli operai. Il processo è stato aggiornato al prossimo giovedì, quando ricorrerà il quinto anniversario dalla tragedia. In mattinata i parenti delle vittime, tutti presenti in aula stamattina con la foto dei propri cari, si recheranno al cimitero e per questa ragione l’inizio dell’udienza è stato posticipato alle 11.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo