img_big
Cronaca

Auto, profondo rosso ma la Fiat recupera. La 500 regina in Usa

Un altro mese in picchiata per il mercato dell’auto in Italia, che a novembre è sceso del 20,1%, per un totale di 106.491 nuove vetture immatricolate contro le 133.284 del novembre 2011. E mentre nel Belpaese i dati di vendita tornano ai livelli degli anni ’60, Fiat fa meglio del mercato, aumenta la sua quota e, soprattutto, si consolida negli Stati Uniti, dove la 500 registra un boom e Chrysler prosegue la serie di risultati positivi già ottenuti nei mesi scorsi.

L’Italia, non solo per il Lingotto, si conferma una piazza difficile per i costruttori di auto. Fiat perde il 16.6% a novembre e fa segnare -19,4% nel progressivo annuo, migliorando leggermente la quota di mercato che tocca il 29,74% dal 28,5% di un anno fa. I risultati sono negativi anche per gli altri gruppi: Volkswagen lascia indietro il 25%, General Motors addirittura il 30%.

Il Lingotto bilancia la recessione del mercato italiano con il Brasile e con la Chrysler. Nel paese sudamericano, Fiat raggiunge una quota di quota di mercato del 24% e cresce dell’11.5% negli ultimi trenta giorni, immatricolando 71.332 nuove unità inclusi i mezzi commerciali. In America il gruppo di Detroit consolida la sua posizione: la crescita è costante da 32 mesi a questa parte, con le vendite di novembre che hanno fatto segnare +14%, una crescita superiore alle concorrenti General Motors e Ford, per un totale di 122.565 unità.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo