Cronaca

Frejus, la seconda canna aperta al traffico: Potenziata anche l’autostrada ferroviaria

Altri due annunci porta in dote il vertice lionese Monti-Hollande. In primo luogo i due governi potenzieranno l’autostrada ferroviaria, che serve a trasportare i Tir su rotaia attraverso le Alpi in attesa che entri in servizio la Torino-Lione. L’Italia, ha spiegato il commissario per la Tav Mario Virano «si è impegnata a ratificare il trattato» e a chiudere la gara per scegliere il gestore entro l’estate 2013. Il collegamento, aggiunge, «sarà finanziato con i sovrapprezzi dei tunnel autostradali del Frejus e del Monte Bianco». Ora il servizio, gestito dalle ferrovie italiane e francesi, procede con sole quattro coppie di treni.

Il secondo punto sarà destinato a suscitare polemiche ed è l’apertura al traffico della seconda canna del traforo autostradale del Frejus. Se ne parlava da mesi e per ieri era attesa una decisione da parte dei ministri competenti. I due flussi saranno separati per motivi di sicurezza, come scrivono Italia e Francia in una nota congiunta: «La galleria di sicurezza, in fase di costruzione, sarà aperta al traffico a una sola corsia, mentre la circolazione nel traforo attuale sarà contemporaneamente ridotta da due corsie a una sola». In ogni caso, assicurano, «onde evitare qualsiasi aumento di capacità del traforo, sarà stabilito un tetto massimo per il traffico degli automezzi pesanti».

Leggi l’articolo di Andrea Gatta su CronacaQui in edicola

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo