News

No Tav: una cartolina al sindaco di Susa

Una cartolina è arrivata sul tavolo del sindaco di Susa.”Grazie per volerci regalare una stazione inutile, privandoci di un ospedale indispensabile”. E’ il testo di una cartolina spedita in oltre 500 copie, tutte firmate e affrancate, da altrettanti attivisti del movimento No Tav al sindaco di Susa, Gemma Amprino, che le sta ricevendo in questi giorni.
“Altre cartoline – precisa il sito ufficiale del movimento – sono comunque ancora a disposizione di chi desidera continuare a ricordare al sindaco che non si gioca con la salute e il benessere dei cittadini. Soprattutto non ci può giocare colei che invece dovrebbe difenderli”.

Dura la replica di Amprino: “Non chi ha firmato – sostiene – ma chi ha organizzato questa iniziativa è colpevole di una campagna di odio immotivata, perché la situazione degli ospedali non ha a che fare nulla con la stazione internazionale o con la Tav. Anzi, è stato fatto presente alla Regione che l’ipotesi di ospitare un cantiere per alcuni anni deve spingerla ad un’attenzione particolare per l’ospedale di Susa. Altri presidi, come quelli di Avigliana, Giaveno e Venaria, sono stati declassati in modo più pesante, ma nessuna persona onesta e seria – conclude – lo imputerebbe al sindaco e alla realizzazione di infrastrutture”.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo