News

«Marocchini sporchi tornatevene a casa». “Razzista” nei guai a Torino

Siete sporchi, puzzate, tornatevene nel vostro paese. Vi facciamo fare la stessa fine di quelli di Erba». Insulti, minacce, imboscate e aggressioni. A farne le spese, per parecchi mesi, è stata una famiglia marocchina, presa letteralmente di mira da una vicina, di nazionalità italiana, evidentemente allergica ai cittadini stranieri. Tant’è che alla donna, ieri mattina, gli agenti del nucleo di Prossimità della polizia municipale di Torino hanno notificato un provvedimento di divieto di dimora, come richiesto dal sostituito procuratore Francesco Saverio Pelosi. Alla signora è stato pure contestato il reato di stalking, con l’aggravante del razzismo.

L’articolo completo su CronacaQui in edicola

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo