Cronaca

Napoli: la protesta degli studenti contro la Fornero esplode nelle piazze

Giornata di scontri a Napoli, dove un gruppo di manifestanti, appartenenti alla rete Studenti precari e precarie, hanno inscenato una violenta protesta contro il ministro del welfare Elsa Fornero, in città per il convegno “Lavorare insieme per promuovere l’occupazione dei giovani” con la tedesca Ursula von der Leyen. I manifestanti hanno forzato l’alt della polizia e dei carabinieri, lanciando pietre, mazze e bottiglie contro le forze dell’ordine che hanno risposto con lacrimogeni e una carica. All’origine della violenta manifestazione, una presa di posizione nei confronti della Fornero: ha mai lavorato a orario pieno per 600 euro al mese? Questa una delle domande dei cori degli studenti scesi in piazza.

«Ho scelto Napoli per dare un segnale, un messaggio positivo a una città dove il problema del giovani è molto forte» ha detto il ministro del Lavoro parlando con un gruppo di studenti dell’Iti Fermi Gadda di Napoli. E ha aggiunto: «Bisogna puntare sull’apprendistato, che vuol dire apprendere perchè a volte quando si esce dalla scuola e si va in un’azienda si può avere un momento di difficoltà».

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo