img_big
News

«Eccessivo fermare gli Euro3». Torino è senza piano antismog

Almeno questa volta non è stato detto che la discussione è stata rinviata perché «ci sono delibere più importanti da affrontare». Più semplicemente, il vicesindaco Tom Dealessandri, che ieri ha presieduto la giunta in vece di Piero Fassino, ha ammesso che «il testo non è stato presentato perché bisogna fare ancora delle verifiche». Verifiche che hanno lasciato Torino senza piano antismog per la seconda settimana consecutiva, mentre lunedì è in programma il tavolo provinciale sulla qualità dell’aria alla presenza di tutti i sindaci dell’hinterland. E a meno di una giunta straordinaria che ricomponga la frattura che si è aperta tra gli assessori, il rischio è che Torino si presenti all’appuntamento senza una strategia condivisa sul tema dell’ambiente. Non dando certo il buon esempio che ci si aspetterebbe da una futura città metropolitana, capofila di tutti i Comuni della Provincia.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo