img_big
Spettacolo

Gigi d’Alessio. Per lui è ancora sold out: «Vent’anni in un solo live»

Fan in delirio per la tappa torinese del tour mondiale di Gigi D’Alessio, in terra sabauda martedì 6 novembre per sfoggiare la sua ultima fatica discografica “Chiaro”. Il cantante partenopeo salirà sul palco del PalaOlimpico alle 21, dopo il sold out di Parigi di due settimane fa e dopo aver collezionato applausi – vincendo perfino un premio – in Sudamerica, dove sta promuovendo il suo album “Primerafila”, disco in versione spagnola, già andato a ruba. Dal calore d’oltreoceano all’euforia dell’Isozaki, per uno show live tutto incentrato sulla musica, in cui Gigi si esibirà anche al pianoforte. E i biglietti sono già quasi tutti esauriti (tranne quelli ai botteghini). «Torino è la città del Nord più a Sud di Italia, io amo Torino, qui riesco a trovare sempre un calore unico – ha svelato il cantante -, venire qui per me significa tornare a casa». In scaletta i brani di “Chiaro”, come il tormentone sanremese “Respirare”, “Cronaca d’amore”, “C’era una volta un re”, che racconta del suo rapporto con suo padre e “Lettera da Pietro” dedicata al fratello scomparso dopo una lunga malattia. Ma non mancheranno neppure i grandi classici come “Non dirgli mai”, “Tu che ne sai”, “Como suena el corazon” o “Mon amour”, da cantare all’unisono.

Arrivato al suo 17esimo album, Gigi ripercorre la sua carriera in musica: «Questo album è un best di inediti, ci ho messo tutto me stesso, 20 anni di carriera, 20 anni di chilometri, di ore e ore di volo. Vent’anni pieni di soddisfazioni». Tutto è iniziato con il diploma in pianoforte al Conservatorio di Napoli e con il prestigioso ruolo di direttore d’orchestra, nonché di compositore. È così che Gigi, nel 1992 ha pubblicato il suo primo 33 giri, titolato molto semplicemente “Lasciatemi cantare”. Da allora sono passati 20 anni, ovvero 17 album, 20 milioni di copie vendute, un disco di diamante, oltre 100 di platino, e più di un anno di presenza nella top ten dei più venduti. Nel suo curriculum non mancano 6 tournée internazionali in Europa, Stati Uniti e Canada e numerosi premi, tra cui niente di meno che la National Italian American Foundation.

 L’album “Chiaro” è la somma e il riassunto di tutto questo: «Racconta nuove esperienze vissute e trasformate in musica, c’è il Gigi melodico, il Gigi rock, ma soprattutto si ritrovano i brani in dialetto cui si aggiungono in più le suggestioni sonore provenienti da tutto il mondo. E poi ci sono i miei sentimenti». Dopo il “Chiaro Tour 2012” Gigi D’Alessio ha già in programma di non fermarsi, ma di continuare a girare il mondo cavalcando la sua musica. Nuove tappe all’estero quindi e probabilmente ancora Sudamerica. Per informazioni sul concerto di martedì visitare il sito www.palaolimpicotorino.it.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo