img_big
News

Torino: 60 chilometri di amianto nelle tubature dell’acquedotto

L’allarme, per quanto non circostanziato a un caso particolare, è stato lanciato dall’europarlamentare della Lega Oreste Rossi: «Nei nostri acquedotti esistono ancora tubature in Eternit». E la conferma arriva da una nota ufficiale della Smat: ancora nel 2011, su uno sviluppo complessivo della linea di 1.846 chilometri, le condotte in fibrocemento rappresentato il 3,2% del totale, pari a 59 chilometri.

Il ministero della Salute assicura: «non esiste alcuna prova seria che l’ingestione di amianto sia pericolosa per la salute». Questo giudizio risale a una ricerca datata 1994 e commissionata dall’Oms. Eppure, in questi 18 anni non mancano studi, anche di università come la Columbia, nei quali si tratteggia un legame tra l’insorgere di patologie tumorali e la presenza di fibre di asbesto nell’acqua corrente.

Tutti gli approfondimenti su CronacaQui in edicola

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo
banners