News

Si sveglia e trova tre donne in camera ma sono rapinatrici che lo derubano

Si era coricato presto, come tutte le sere, perché, conducente di autobus, doveva svegliarsi molto presto la mattina per recarsi al lavoro. Dormiva profondamente quando qualcosa lo ha svegliato, «non saprei neppure dire se un rumore o uno strano odore, come quello del cloroformio». Ma quando ha aperto gli occhi il cinquantenne è rimasto di sasso, notando nella stanza da letto del suo piccolo appartamento tre donne che frugavano nei cassetti.
Il conducente di bus ha impiegato un po’ per capire cosa stesse accadendo: «Ero come intontito, sospetto che quelle tre mi abbiano spruzzato addosso qualche gas soporifero».

Erano tre ladre che, vedendo la loro vittima non più addormentata, ma decisa a chiedere conto di ciò che accadeva, sono rapidamente uscite dalla stanza chiudendo a chiave la porta. Rimasto solo e “imprigionato”, l’uomo ha preso il telefono cellulare che era sul comodino e ha chiamato subito polizia, carabinieri e vigili del fuoco.
Nel frattempo le tre donne («penso fossero delle zingare, certamente romene, sentivo che parlavano nella loro lingua», ha poi raccontato la vittima agli investigatori) mettevano a soqquadro il resto della casa e fuggivano con il bottino. I primi ad arrivare sul posto sono stati i vigili del fuoco che hanno provveduto a “liberare” l’autista derubato.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo