img_big
Spettacolo

Valeria Torchio: “Il mio futuro da modella grazie all’amore granata”

Si fa chiamare Venus, ma in realtà all’anagrafe è Valeria Torchio, vent’anni, torinese e tifosa granata. tanto da essere diventata la “madrina” del Torino, almeno per i tifosi del sito calciomercato.it. La giovane fotomodella si è appena diplomata al liceo artistico, segue una scuola di specializzazione sul disegno e la pittura ma sogna di diventare psicologa «perché mi attrae lo studio della mente umana». Ama definirsi «istintiva, passionale, enigmatica e sognatrice». È appassionata di astrologia e si identifica con il suo segno zodiacale, il leone. Eccola in una pausa tra il suono della campanella, lo studio e il click della macchina fotografica.

L’anno scorso hai dedicato alcuni servizi fotografici al Torino, come è nata questa esperienza?
«Dovevo fare un servizio fotografico per il sito calciomercato.it e siccome tifo Toro da sempre, così come tutta la mia famiglia, ho voluto omaggiare la mia squadra indossandone i colori. Gli scatti sono piaciuti molto ai visitatori del sito e ai tifosi e sono stati ripresi da altri media. Mi piacerebbe ripetere l’esperienza anche in altre occasioni, sarei felicissima di supportare ancora la mia squadra del cuore».

Sei molto giovane, ma hai già ha esperienza come modella. Quale strada vorresti percorrere?
«Sicuramente mi piacerebbe proseguire il percorso iniziato come fotomodella. Negli shooting fotografici mi sento a mio agio e credo di far emergere la mia personalità al contrario dei concorsi di bellezza in cui non c’è la possibilità di aggiungere molto all’aspetto estetico. Oltre alla fotografia sono aperta alla carriera televisiva e alla pubblicità».

Cosa non farai mai?
«Non mi interessa posare nuda perché non mi sentirei rappresentata da quegli scatti. E vorrei fare soltanto cose che mi riescono bene, non mi piace improvvisarmi. Per esempio non farei mai la cantante».

Dove ti vedremo prossimamente?
«Farò un calendario e alcuni scatti per la pubblicità. E poi una notizia in anteprima: in primavera, subito dopo il festival di San Remo, sarò al Teatro Ariston come valletta per gli Oscar della Tv».

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo