img_big
Cronaca

Atene, 40mila in piazza contro la Merkel: lanciate molotov, scontri e feriti (video)

Bottiglie di plastica contro il corteo di auto che accompagna Angela Merkel durante la visita ad Atene. E poi scontri con la polizia, molotov lanciate contro gli agenti, che rispondono con i lacrimogeni, fermati e feriti. L’arrivo nella capitale greca della cancelliera tedesca scatena le proteste in tutta la città, nonostante i divieti delle autorità, che avevano negato il permesso di manifestare.

Angela Merkel, in visita ad Atene, è diventata per i greci un simbolo degli odiati tagli imposti al Paese ed è stata accolta da circa 40mila manifestanti, alcuni dei quali indossavano divise naziste. Prima di arrivare la cancelliera ha fatto sapere di voler portare un messaggio di sostegno ai tagli «ambiziosi» messi in atto da Atene. È stata accolta all’aeroporto alle 12.30 dal premier Antonis Samaras e da una folta rappresentanza del governo ellenico. Gli appuntamenti proseguiranno per lei con l’incontro del presidente Carolis Papoulias e agli imprenditori greci. Non è prevista invece la visita ad Alexis Tsipras, il leader della coalizione della sinistra radicale Syriza, la maggiore forza dell’opposizione, che ha convocato le proteste, insieme a sindacati e società civile.

Una volta che il corteo della Merkel è giunto in centro città i dimostranti, alcuni dei quali vestiti da nazisti,  hanno lanciato sassi e poi bombe molotov sugli agenti schierati in piazza Syntagma nel tentativo di arrivare al palazzo del governo dove è ancora in corso il colloquio Merkel-Samaras. Gli agenti antisommossa hanno respinto gli assalitori sparando lacrimogeni.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo