img_big
Cronaca

Undicenne scopre resti di un mammouth in Siberia (video)

In Russia sono stati ritrovati i resti di Zhenya, un antico mammouth preistorico. Ha una stazza di oltre 500 kg, e i sui resti sono stati scoperti  da un ragazzino di 11 anni. Una scoperta casuale, quella fatta da Yevgeny Salinder che si è imbattuto nelle ossa che sporgevano mentre passeggiava con il fratello sulle rive del fiume Ienissei, nel Grande Nord della Russia. Senza saperlo il giovane ha fatto la scoperta più sensazionale degli ultimi anni. Per quanto sia frequente in Siberia, infatti, imbattersi in resti di questi pachidermi preistorici, il ritrovamento di Zhenya, nome coniato dal suo scopritore, è una scoperta incredibile dato il perfetto stato di conservazione dell’intera struttura anatomica dell’animale. Gli scienziati hanno  lavorato per settimane prima di riuscire a estrarre la carcassa del mammouth dal terreno ghiacciato. Zhenya è poi stata portata in elicottero a Mosca, dove  verrà studiato da un gruppo di paleontologi prima di essere esposto permanentemente al museo di storia naturale di Taymyr.

 

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo