img_big
News

Scandalo Sanitopoli: Ferrero e Gambarino andranno a giudizio

Andranno a dibattimento, Caterina Ferrero e Piero Gambarino. L’ex assessore regionale alla Sanità e il suo ex braccio destro sono stati infatti rinviati a giudizio dal gup Francesco Moroni. Dovranno tornare in aula anche Franco Sampò, ex sindaco di Cavagnolo, e Renzo Secreto, ex commissario dell’Asl To 4. Gli imputati sono accusati, a vario titolo, dei reati di turbativa d’asta, turbata libertà del procedimento di scelta, concussione e abuso d’ufficio. Altri dieci personaggi rimasti coinvolti nello scandalo Sanitopoli avevano già patteggiato pene comprese tra un minimo di 20mila euro e un massimo di 1 anno e sei mesi di reclusione. Il processo si aprirà il 26 febbraio. A occuparsi dell’inchiesta sono stati i pubblici ministeri Paolo Toso e Stefano Demontis.
Unico imputato presente in aula, anche nella giornata ieri, Piero Gambarino. Unico imputato sempre presente, sin dalla prima udienza. «Abbiamo le prove per dimostrare l’inconsistenza delle accuse nel corso del dibattimento – sono state le sue prime parole fuori dall’aula -. Speriamo, tuttavia, di trovare un giudice disposto ad ascoltarci».

Leggi l’articolo completo su CronacaQui in edicola

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo