img_big
News

Resta senza lavoro: disperata e sola tenta di darsi fuoco

Patrizia ha 48 anni. Fino a qualche tempo fa la sua vita scorreva normale: un lavoro, un’anziana madre da accudire, un piccolo appartamento di proprietà. Poi il declino: rimasta disoccupata quasi a cinqunat’anni e senza più una prospettiva. La morte della mamma, le difficoltà per tirare avanti un’esistenza senza capricci, assolutamente normale. Il conto in banca che pian piano si prosciuga, il lavoro che non arriva, le bollette, le tasse. La solitudine e, infine, la disperazione.
Quella che ieri l’ha spinta a minacciare un gesto eclatante, quello di bruciarsi viva nel cuore di Torino, sotto i portici di piazza San Carlo: «Sono sola e disperata – ha detto – e nessuno mi aiuta».

L’articolo completo su CronacaQui in edicola

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo