img_big
News

Aces incorona lo sport di Torino

«Il brand Torino è vincente, avete fatto davvero un grande lavoro con ottimi standard qualitativi». Parola del vicepresidente di Aces Europe, John Swanson. Si riassume così il parere della commissione che dovrà valutare la candidatura di Torino nella corsa per il titolo a Capitale europea dello Sport 2015 contro Cracovia.

«Se il titolo dovesse andare a Cracovia, abbiamo già vinto per il lavoro di preparazione svolto, per la quantità di eventi che, specie nell’ultimo anno, siamo riusciti a portare in città». Ne è convinto, l’assessore Stefano Gallo, ancora elettrizzato dalla Festa dello Sport di base ospitata al PalaRuffini, che ha chiuso i tre giorni in città della commissione. La soddisfazione è doppia quando Swanson sottolinea come «Torino è una città che non nasconde la propria passione, la si vede in chi la amministra, nei cittadini, ed è questo l’aspetto che maggiormente conta».

Al di là dei facili entusiasmi, però, la commissione di valutazione è davvero rimasta impressionata dalle «grandi trasformazioni» che, sempre Swanson, paragone a quelle di un’altra città “gemella”, Glascow. «Ho lavorato a Glascow che, proprio come Torino, ha avuto un passato industriale e sta affrontando una trasformazione. Torino è una città viva, davvero in trasformazione. L’ho visto attraversandola, in quello che mi hanno detto i suoi amministratori e ho potuto constatare con i miei occhi, dalle infrastrutture sportive, dallo Juventus Stadium al Museo della Montagna, a quelle funzionali ai trasporti».

Leggi l’articolo completo su CronacaQui in edicola

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo