img_big
News

Della Valle attacca ancora Fiat, Marchionne: “Non rompa le scatole”

«La Fiat è stata presa con le mani nella marmellata perché se ne voleva andare, con gli uffici stampa che lavorano più degli uffici progettazione». Il patron della Tod’s, Diego Della Valle, ieri è tornato ad attaccare i vertici Fiat. Dopo l’uscita nella quale definiva Marchionne «il vero problema della Fiat» e l’altra rivolta alla famiglia Agnelli, che «si mette i soldi in tasca», Della Valle, ad un convegno dell’università Bocconi a Milano, ha dato degli «improvvisati» ai manager del Lingotto.
Da Torino la risposta di Sergio Marchionne è stata altrettanto dura: «Non parliamo di gente che fa borse, io faccio vetture – ha detto –. Con quanto lui investe in un anno in ricerca e sviluppo, noi non ci facciamo nemmeno una parte di un parafango. La smetta di rompere le scatole». Della Valle ha contro-replicato: «Marchionne deve dare le risposte non a Della Valle, ma agli operai che aspettano un posto di lavoro e al governo, con cui la Fiat ha preso degli impegni». «La famiglia Agnelli – ha aggiunto – ha deciso di abbandonare questo Paese, nonostante la crisi che c’è in Italia, senza pensare alle conseguenze sul mondo del lavoro, dei fornitori, dei concessionari».

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo