img_big
News

Piemonte: i disoccupati raddoppiano in quattro anni, quasi 200mila a caccia di un lavoro

Secondo l’Osservatorio regionale sul mercato del lavoro, la situazione in Piemonte continua a peggiorare. Cresce il tasso di disoccupazione dal 7,5 al 9,1 per cento (prima Regione del Nord), diminuiscono i posti, tornano ad aumentare le ore di cassa integrazione. Le persone in cerca di lavoro sono ora 186mila, ben 34mila in più rispetto allo scorso anno.

E con la crisi le chiamate di lavoro a intermittenza fanno registrare un vero boom. Persone spesso con contratti a breve, brevissimo termine, costrette a saltare da un’occupazione all’altra. In un anno, a fronte della diminuzione complessiva degli avviamenti, il lavoro a chiamata è cresciuto del 40 per cento e le assunzioni sono passate da 17mila a 23.600 nei primi sei mesi del 2012.

Tutti i particolari su CronacaQui in edicola

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo