img_big
Sport

Chiellini all’attacco: «Ora dentro le due punte»

«Obbligatorio vincere la prossima partita». A dirlo è sta­to ieri Giorgio Chiellini. Il di­fensore della Juventus e della nazionale confida nella prossi­ma partita contro la Nuova Ze­landa per riscattare il mezzo passo falso di lunedì scorso: «Se con il Paraguay abbiamo tirato davvero poco in porta – ha detto il difensore – non è stata colpa degli attaccanti. È vero che abbiamo tanti modi di gio­care, non so cosa deciderà Lip­pi, ma le prossime partite si possono giocare con due pun­te ». Nei pensieri del giocatore livornese al momento c’è la na­zionale, ma Chiellini non ha potuto esimersi dal commentare le noti­zie di mercato che lo vorrebbero la prossima stagio­ne al Manche­ster United: «È vero che posso adattarmi al cal­cio inglese, ma sto bene anche in quello italiano. Con i nuovi dirigenti della Juventus non ho ancora parlato del mio futuro visto tut­to quello che hanno da fare al momento». E, a proposito di Juve, Chiellini è tornato anche sull’argomen­to infortuni. A tutti quelli registrati durante il cam­pionato si som­mano ora quelli in nazionale, per ultimo quel­lo occorso a Buf­fon: « Mi auguro che il suo infortunio sia meno grave del previsto – ha aggiunto ­. Dispiace per il campione e per l’uomo, tanto più a me che ci vivo tutti i giorni al fianco. L’as­senza di uno col suo carisma si sente, però se anche mancherà qualche partita sono certo che farà sentire il suo apporto fino a un minuto prima della partita». Lungi da Chiellini, però punta­re il dito contro lo staff medico juventino, visti anche gli infor­tuni occorsi a lui, Iaquinta e Camoranesi: «Errori nelle cure o nella preparazione si possono sempre fare, però a pesare sono soprattutto le tante partite gio­cate nell’arco della stagione».[m.a.]

 

Condividi sui social:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo