Cronaca

Decreto crescita: spunta l’obbligo del bancomat per i pagamenti superiori a 50 euro

Dal primo luglio 2013 potrebbe scattare l’obbligo di accettare i pagamenti con moneta elettronica, bancomat e carte prepagate, per gli importi superiori ai 50 euro. È quanto prevede una bozza del decreto sulla crescita all’esame del governo.

 L’ipotesi ha subito acceso la polemica da parte di Confcommercio: «Non servono obblighi universali, ma riduzione di costi e commissioni». Sottolineando che «È evidente che la modernizzazione del sistema dei pagamenti è un aspetto rilevante, ma il perseguimento di questo obiettivo non può però significare introduzione, con tempi stringenti, di obblighi universali di accettazione degli strumenti di moneta elettronica».

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo