News

No Tav, protesta anche in chiesa. Monti e Hollande: “L’opera si farà”

È arrivata dai vertici dei due governi la conferma che Italia e Francia hanno piena intenzione di realizzare la Tav. Il premier Monti e il presidente Hollande ne hanno parlato a Roma nell’incontro fra i due paesi, in cui si è discusso di economia, crescita e futuro dell’euro, ma anche del supertreno: «I governi di Italia e Francia confermano la volontà di completare la Torino-Lione».

Intanto la protesta dei No Tav raggiunge nuovi livelli: un gruppo di manifestanti, infatti, si è presentato in cattedrale a Susa con le bandiere del movimento e cercando di portare all’altare un cesto pieno di bossoli di lacrimogeni. «I No Tav come novelli Templari combattono la loro crociata contro tutti e tutto, avendo perfino perso il rispetto per le cose sacre» commenta il Pd Esposito.

Leggi gli articoli su CronacaQui in edicola

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo