Cronaca

Monti-Hollande: “La Tav si farà”

Con il presidente Francois Hollande “abbiamo potuto constatare e spingere ancora più avanti l’identità di vedute” su rapporti bilaterali e “sul clima da ristabilire per rilanciare l’economia europea nella stabilità dell’Eurozona”. Mario Monti, al termine dell’incontro con il numero uno dell’Eliseo, ha sottolineato la vicinanza dei due Paesi in questo difficile momento, assicurando che tra lui e Hollande c’è “grande sinergia”.

Monti e Hollande hanno assicurato che vigileranno perché Bruxelles riconosca i progressi economici dei Paesi, in modo che siano rimossi gli ostacoli alla discesa degli spread nei Paesi sotto attacco, mentre sul fronte lavoro il premier italiano ha sottolineato che per rilanciare l’occupazione serve una unità d’intenti tra i due attori principali sul tema, imprenditori e sindacati.

“Sono sicuro – ha ripreso Monti – che il presidente Hollande e io veglieremo” affinché i passi avanti compiuti dall’ultimo vertice europeo per combattere lo spread siano “completamente realizzati”. “Occorre – ha precisato – che via via che si realizzino progressi di politica economica” nei rispettivi Paesi “ci sia un riconoscimento da parte della stessa Ue, affinché non persistano i grandi ostacoli degli spread che sarebbero privi di riferimento all’andamento dell’economia”.

Monti ha poi affrontato il tema della Tav, dicendo: “Sono lieto di apprendere che il vertice bilaterale Francia-Italia avverrà a Lione, altro segno concreto dei due Paesi di dare piena realizzazione all’opera del treno Torino-Lione ad alta velocità”. Il premier ha poi definito la Tav “un’opera fondamentale”.

 

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo