News

Tav, minacce a operai e famiglie. Il ministro: “Più polizia in valle”

Minacce a operai impegnati nel cantiere del Tav, ma anche alle loro famiglie. E’ quanto denunciato ieri dal deputato Stefano Fassina, che assieme ad altri rappresentanti del Pd guidati dal parlamentare  Stefano Esposito, ha incontrato gli imprenditori del Consorzio Valsusa attivi nei lavori di realizzazione del tunnel della Torino-Lione: «Una situazione inaccettabile».

Il ministro dell’Interno Annamaria Cancellieri ha assicurato che andrà presto a visitare il cantiere di Chiomonte e che si occuperà del problema delle forze dell’ordine. «Mi ha garantito che aumenterà il personale a disposizione» spiega il presidente della Provincia Antonio Saitta, che ha incontrato il ministro a Palazzo Civico. Intanto i sindacati di polizia tornano a chiedere più agenti per la sicurezza in Valle e a Torino.

Gli articoli completi su CronacaQui in edicola

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo