img_big
News

Strangolata e uccisa alla Pellerina, il pm: “Test del Dna per lo scrittore”

Si riapre l’indagine sul delitto di Sandra Enage, la prostituta nigeriana trovata cadavere la mattina di Pasqua di quattro anni fa in una cabina elettrica nel parco della Pellerina. Sandra era stata strangolata. Il pm Gabriella Viglione, il magistrato che da allora si occupa dell’inchiesta, ha ora intenzione di richiedere formalmente il Dna di Daniele Ughetto, lo scrittore di Giaveno accusato del delitto di un’altra prostituta, Anthonia Egbuna.

La procura vorrebbe confrontare il profilo genetico di Ughetto con quello dell’assassino di Sandra Enage, recuperato sulla scena del crimine. Dal giorno del ritrovamento del cadavere, non è mai stato possibile confrontare quel profilo di Dna con un ulteriore profilo appartenente a un sospettato. Non che Ughetto lo sia. Ma non può non colpire la sua «morbosa attenzione» nei confronti delle prostitute di nazionalità nigeriana.

L’articolo completo su CronacaQui in edicola

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo