img_big
Cronaca

Acqua, luce e gas: in dieci anni rincari record

Aumenti vertiginosi negli ultimi 10 anni sulle tariffe pubbliche. A fronte di un incremento del costo della vita pari al 24%, le bollette dell`acqua sono cresciute del 69,8%, quelle del gas del 56,7%, quelle della raccolta rifiuti del 54,5%. È questo il risultato emerso da un`analisi condotta dall`Ufficio studi della Cgia di Mestre che ha analizzato l`andamento dei prezzi delle tariffe pubbliche nel periodo 2002/2012.

I biglietti ferroviari, secondo la Cgia, sarebbero aumentati del 49,8%, i pedaggi autostradali del 47,5%, l`energia elettrica del 38,2% e i servizi postali del 28,7%. Solo la telefonia ha subito un decremento del prezzo a -7,7%. «A nostro avviso – afferma il segretario della Cgia di Mestre, Giuseppe Bortolussi – l`introduzione dell`euro centra relativamente poco. Questa impennata dei prezzi, almeno per alcune delle voci analizzate, va ricondotta al costo sempre più crescente registrato dalle materie prime, in particolar modo dal gas e dal petrolio, dall`incidenza delle tasse e dei cosiddetti oneri impropri, che gonfiano enormemente le nostre bollette, e ai modestissimi risultati ottenuti con le liberalizzazioni. Per le bollette dell`acqua potabile – conclude Bortolussi – è vero che la variazione percentuale è stata la più consistente, ma va anche sottolineato che gli importi medi pagati da ciascuna famiglia italiana sono ancora adesso tra i più bassi d`Europa.»

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo