img_big
News

Dopo le vacanze arriva la stangata tra tassa rifiuti, Imu e vecchie multe

Per pensare a tasse, imposte e cartelle esattoriali ci sarà tempo. Almeno per tutto l’autunno, quando i contribuenti torinesi dovranno fronteggiare il combinato disposto di Tarsu e seconda rata dell’Imu. Oltre, ovviamente, alla campagna di rientro per vecchie multe e sanzioni da codice della strada già calendarizzata da Soris, la controllata del Comune che si occupa di riscossioni.

Sempre a settembre, Soris riprenderà la sua programmazione per convincere i “ritardatari” a versare all’amministrazione il corrispettivo delle sanzioni da codice della strada che attendono ancora di essere pagate. Complessivamente, si tratta di 8mila solleciti ai quali si aggiungono altrettante ingiunzioni. Per i fermi amministrativi bisognerà invece aspettare novembre: ne sono attesi circa 6mila.

L’articolo completo su CronacaQui in edicola il 14 agosto

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo