img_big
Cronaca

Respinto patteggiamento per Conte “pochi tre mesi di squalifica”

Solo oggi conosceremo quale sarà la nuova strategia difensiva che la Juventus ha deciso di adottare dopo lo smacco ricevuto ieri dalla Disciplinare, che ha respinto la richiesta di patteggiamento – concordata nei giorni scorsi con il procuratore Palazzi – di tre mesi più un’ammenda di 200mila euro per tirar fuori Antonio Conte dal processo Scommessopoli. «La pena non è stata ritenuta congrua» è la motivazione della Disciplinare.

Prima il pool di legali bianconeri ha cercato di ricusare i giudici; richiesta respinta. Il procuratore Palazzi – contestato in mattinata da un gruppo di tifosi bianconeri davanti al tribunale – ha poi lasciato una porta aperta ai soggetti coinvolti per riformulare le proposte di patteggiamento.

L’articolo su CronacaQui in edicola

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo