Cronaca

Allarme amianto a Jovenceaux e Guariniello scrive al ministro

Questa volta i cantieri non c’entrano, e gli operai al lavoro per erigere nuove unità abitative non hanno colpe. Probabilmente non hanno colpe neppure quegli ignari ciclisti della domenica che hanno preso parte alla gara di mountain bike che ha sorprendentemente, e pericolosamente, fatto innalzare il livello di amianto nell’intera zona. 

Una zona, quella in località Jouvenceaux, nel comune di Sauze d’Oulx, in alta Valle di Susa, già nota per questo tipo di problemi. Problemi che rappresentano un serio pericolo per la salute della popolazione, un rischio che, come ribadito per l’ennesima volta dal procuratore di Torino Raffaele Guariniello, non va assolutamente trascurato.

È stato durante quella gara ciclistica amatoriale che gli esperti dell’Arpa, l’Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente del Piemonte, hanno effettuato una misurazione nell’aria e scoperto che il livello di amianto nell’ambiente aveva spaventosamente raggiunto il livello d’allarme di 7,2 fibre per litro d’amianto. La soglia massima consentita per legge, e stabilita dall’Organizzazione mondiale della sanità, è di 1 fibra per litro d’amianto. I tecnici regionali hanno intuito il pericolo e lanciato immediatamente l’allarme.

Larticolo completo di Giovanni Falconieri su CronacaQui in edicola.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo