img_big
News

Calvario di violenze e povertà: a Torino tolti ai genitori 1.100 bambini

Fragilità psicologiche, difficoltà economiche, malattia. Sono soltanto alcune delle cause che portano i genitori a rivolgersi ai servizi sociali o ne richiedono l’intervento per l’affidamento dei figli. Ad oggi i casi direttamente gestiti dall’assessorato alle Politiche Sociali sono 700. A questi vanno aggiunti 468 minori posti sotto tutela dal tribunale a seguito di maltrattamenti, violenze e abusi.

Sono oltre 240 le famiglie affidatarie che a vario titolo hanno ospitato minori in difficoltà, senza contare le “case famiglia” che attualmente accolgono 17 minori o i nuclei parentali che sostituiscono i genitori nei casi in cui non possano occuparsi dei figli. Non meno importante il ruolo  delle comunità educative, che ospitano 156 minori di cui 114 a Torino e 42 nei comuni della prima cintura.

L’articolo completo di Enrico Romanetto su CronacaQui in edicola

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo