News

L’azienda è in crisi: adesca una ragazza e poi la fa prostituire

Lui è un uomo di successo, almeno apparentemente. Un imprenditore di 37 anni torinese che viaggia su auto di lusso, frequenta locali alla moda, indossa abiti eleganti. Lei, vent’anni, alta e avvenente. Una ragazza alla quale tutti ripetevano: «Farai la modella».
Un augurio che Simona (il nome è di fantasia), dopo il diploma come segretaria d’azienda, ha preso sul serio cominciando a spulciare inserzioni pubblicate su riviste specializzate o postate su Internet. Non immaginava che da lì a poco sarebbe finita a vendere il suo corpo, merce di scambio in giochi erotici perversi. Ed ecco finalmente l’annuncio che Simona aspettava: «Per l’apertura di un nuovo locale cercasi ragazze immagine. Massima serietà». Simona abbocca: telefona, fissa l’appuntamento, si presenta al colloquio e lì viene circuita. E’ successo a Torino.

L’articolo di Marco Bardesono su CronacaQui in edicola

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo