img_big
News

Roma: bimba di 7 anni abbandonata e maltrattata dai genitori alcolizzati

Abbandonata in casa a sette anni dai genitori alcolizzati che non le davano da mangiare. E’ la storia terribile di Lia (la chiameremo così), una bambina romena residente in zona Rocca Cencia, periferia di Roma. Soccorsa dai carabinieri della Compagnia di Frascati allertati dalla segnalazione di alcuni vicini di casa, la piccola adesso sta bene ed è stata affidata ad un istituto. Per la sua mamma e il suo papà, invece, si sono aperte le porte del carcere.

La minore è stata trovata in pessime condizioni igienico-sanitarie e con segni di maltrattamenti sul corpo. Era all’interno di quella che chiamava casa: un pezzo di terra recintato con una struttura prefabbricata al centro, dove la piccola passava la maggior parte della giornata da sola, saltando quasi sempre la scuola.

Dopo averla rifocillata e lavata, grazie all’ospitalità di una famiglia della zona, il personale femminile dell’Arma ha assistito la piccola, per le visite e le cure del caso presso l’ospedale di Frascati, prima di affidarla all’istituto di accoglienza.

I vicini hanno detto che i genitori – 51 anni lui, 44 lei – erano quasi sempre ubriachi. Ieri sera, quando, dopo più di quattro ore dall’intervento dei Carabinieri, hanno fatto rientro a casa, avevano bevuto e nella busta della spesa avevano solo birre e una bustina di patatine.

 

Condividi sui social:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo