img_big
Cronaca

Allarme alcolismo in Piemonte: a rischio soprattutto le donne

I piemontesi bevono più alcol e la fascia a rischio dipendenza è maggiore rispetto alla media nazionale. Molte donne, inoltre, hanno il vizio del binge drinking, bere in rapida successione per ubriacarsi. E’ quanto emerge dalle elaborazioni dell’Osservatorio nazionale alcol Cneps. L’80,9% degli uomini consuma quotidianamente alcolici (78,9% il dato nazionale), il 57,4% delle donne (53,4%); il consumo a rischio riguarda il 29,4% e il 9,1% contro dati globali del 25,1% e del 7,1%. Il binge drinking riguarda il 4,9% delle piemontesi.

Sulla base di questi dati l’azienda farmaceutica Lunbeck Italia e il Centro di Alcol ogia e Patologie Correlate di Careggi (Firenze) hanno lanciato il manifesto ‘Conta i biccheri’, perché loro contanò per sensibilizzare sulla riduzione del consumo di bevande alcoliche. In Italia si c alcola che 17mila persone ogni anno muoiano a causa di malattie o incidenti legati al’abuso di alcol con costi complessivi pari al 3,5% del pil.

“E la dipendenza femminile – osserva Valentino Patussi, responsabile del Centro di Careggi – è un fenomeno ancora poco noto ma molto diffuso e in aumento, e i dati relativi al Piemonte ne sono un chiaro avviso”.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo