img
Sport

Il Toro alla scoperta del Sudamerica

Il Toro ha scoperto il Suda­merica. Col ritorno dei grana­ta nella massima serie il ds Petrachi ha aperto nuovi orizzonti al mercato che do­vrà rinforzare il gruppo che verrà messo a disposizione di Ventura. Con un occhio al passaporto dei giocatori, il club di Cairo potrebbe porta­re sotto la Mole nuovi talenti emergenti di nazionalità ar­gentina e uruguaiana.
TANGO DI MERCATO
Già nella scorsa estate il di­rettore sportivo pugliese ave­va individuato alcuni poten­ziali obiettivi utili al Toro, ma tutto era stato rimandato. Si era parlato un anno fa del difensore del Chacarita Ju­niors, Sanchez, che ora non rientra più nelle mire del ds granata. Semmai, tra i vecchi “pallini” di Petrachi resta l’altro centrale argentino, Diego Luis Braghieri, in pre­stito al Lanus ma di proprietà del Rosario Central: classe 1987 è valutato attorno al mi­lione e mezzo di euro. Il suo status di cittadino comunita­rio (ha passaporto italiano) gli consentirebbe di trasferir­si in granata senza problemi. Qualche intoppo in più ci sarebbe invece per “Pato” Ro­driguez, eclettico centrocam­pista a proprio agio anche nel reparto d’attacco, classe 1990 e di proprietà dell’Indepen­diente: su di lui si è fiondata anche l’Atalanta nei giorni scorsi, ma per il momento la richiesta di dieci milioni sta tenendo a distanza ogni pre­tendente, in particolare il To­ro che, peraltro, non ha “po ­sti liberi per gli extracomuni­tari. Un’altra richiesta folle l’ha poi formulata il Lanus, che detiene il cartellino del 22enne Guido Pizarro ( il nuovo Veron, si dice da quel­le parti): la società chiede ot­to milioni di euro per il regi­sta (di passaporto comunita­rio), inseguito anche dalla Fiorentina. Lo stesso Lanus avrebbe anche rifiutato una prima proposta ufficiale del Toro di quattro milioni di eu­ro.

 

Tutti i particolari su CronacaQui in edicola l’1 giugno

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo