img_big
News

L’allarme del ministro: «Protesta dei No Tav sopita ma non finita»

 «Torno a Roma fiduciosa. La situazione in Val di Susa sembra tranquilla, ma la protesta non è sopita. Durerà fino a quando i lavori per la Tav non saranno terminati». Conclude con que­ste parole il ministro dell’Inter ­no Anna Maria Cancellieri, l’in ­contro con la stampa dopo una mattinata di riunioni e vertici in Prefettura a Torino. Una visita lampo iniziata con la tappa al Sermig dove ad attenderla c’era ­no Ernesto Olivero e il sindaco Piero Fassino. Poi il trasferi­mento in piazza Castello per la riunione con i prefetti del Pie­monte: «Un incontro tecnico ­ha spiegato il ministro – dove sono state prese in esame le di­verse funzionalità delle struttu­re periferiche del Governo».
CITTÀ A RISCHIO
Un incontro strategico fissato già nei giorni successivi all’at ­tentato di Genova contro l’am ­ministratore delegato di Ansal­do. Allora il Viminale trasmise delle precise disposizioni ad al­cune questure e prefetture del nord Italia in merito alle misure da adottare contro il terrorismo e per la tutela degli obiettivi sensibili.

Tutti i particolari su CronacaQui in edicola l’1 giugno

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo