img_big
Sport

Porte girevoli: con Gabriel, ora Abbiati rischia il posto

 Il mercato è appena iniziato, ma il Milan, se non accadrà qualcosa sul fronte delle gran­di cessioni – quindi un big fra Thiago Silva, Boateng, Ibrahi­movic, Pato e Robinho -, diffi­cilmente piazzerà colpi impor­tanti prima della seconda metà d’agosto, quando i possibili saldi di fine estate regaleranno delle opportunità a una società che non naviga nell’oro. Adriano Galliani, come ormai gli capita da due-tre anni, si è mosso con largo anticipo rat­toppando il centrocampo con i parametri zero Montolivo e Bakaye Traorè e ha sostituito il terzo portiere Roma (addio al calcio, entrerà nello staff tec­nico) con il campione del mondo Under 20, il brasiliano Gabriel, acquistato per circa 500mila euro da Cruzeiro.
“TITOLARI” IN SCADENZA
Gabriel – che arriverà a Mila­nello i primi di luglio per sot­toscrivere il contratto con la speranza di aver ottenuto nel frattempo lo status di comuni­tario, visto che sono già state avviate le pratiche per il pas­saporto portoghese -, ultimo tassello di un terzetto di por­tieri che vivranno un ’12-13 sulla graticola. Sia Christian Abbiati che Marco Amelia, infatti, hanno il contratto in scadenza nel 2013 e quindi per loro due la prossima anna­ta sarà di quelle importanti per cercare di guadagnarsi la riconferma, a meno che la so­cietà non decida di prolungar­gli l’accordo già nei prossimi mesi. L’entourage di Abbiati avrebbe già chiesto al Milan un incontro, mentre tutto tace sul fronte Amelia. Gli agenti sanno che se il contratto non verrà ridiscusso entro la fine di agosto, si finirà per farlo nel maggio del 2013, secondo una tradizione instaurata da Gal­liani nell’ultimo biennio.

 

Tutti i particolari su CronacaQui in edicola il 31 maggio

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo