img_big
News

Per Cnh e Industrial una nuova società quotata a New York

Sergio Marchionne ha ridise­gnato un altro pezzo del “suo” Lingotto, sempre più proiettato verso gli Usa. La nuova società che nascerà dalla fusione tra Fiat Industrial e Cnh, infatti, sarà di diritto olandese e sarà quotata a New York come sede principale e poi in una seconda piazza euro­pea. Che non sarà Piazza Affari, dove oggi Fiat Industrial è in listi­no, come ha fatto capire l’ammi­nistratore delegato, perché « la giurisdizione della società sarà olandese e quindi non ha più al­cuna connessione con la piazza italiana». E anche perché Cnh è già presente a Wall Street ed «è conosciuta come principale con­corrente di John Deere e Caterpil­lar », i competitor a livello mon­diale per le macchine per l’agri­coltura e il movimento terra. Un’altra certezza è che la nuova società perderà nel nome ogni ri­chiamo a Fiat, dal momento che questo brand non compare già ora sui veicoli Iveco e sui mezzi New Holland, Case e Kobelco.

 

Tutti i particolari su CronacaQui in edicola il 31 maggio

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo