img_big
News

De Tomaso, sono spariti 24 milioni: la rabbia dei mille operai beffati

Eccolo, il bilancio De Tomaso atteso per quasi un anno dal­le istituzioni e dai 1.100 lavo­ratori di Torino e Livorno. I conti risalgono al 30 giugno 2011, ma il documento è sta­to approvato soltanto il 18 aprile scorso, dieci mesi in ritardo. Con 23 milioni e 634mila euro di perdite di­chiarate nel risultato di eser­cizio e, soprattutto, con la bocciatura dei revisori dei conti
I LAVORATORI
I lavoratori, ormai al limite dell’esasperazione, si riuniti ieri mattina in assemblea a Gruglia­sco. Dallo stabilimento è partito un corteo diretto all’Unione in­dustriale, dove è stato organizza­to un presidio. Alla manifestazio­ne organizzata dai sindacati ha partecipato anche una piccola delegazione di Livorno. Due le ri­chieste: la convocazione di un ta­volo comune presso il ministero e un invito specifico agli impren­ditori piemontesi

L’articolo di Andrea Gatta su CronacaQui in edicola il 24 maggio

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo