img_big
News

Festa per il Toro in A, ancora danni. E il conto sale a 30mila €

 La “vendetta” granata si è consumata come da co­pione nel tardo pomeriggio di domenica. Dopo la festa scudetto della Juventus è toccato ai cugini del Toro invadere le strade del cen­tro a suon di clacson e cori da stadio, sfidando per giunta il maltempo che la scorsa settimana non ha fla­gellato Torino. Ancora una volta i bagordi nel centro storico, tra piazza Castello e piazza San Carlo, hanno portato in dote un numero non indifferente di danni e strascichi polemici. Come era prevedibile i granata hanno cercato di assaltare lo Juventus Store di via Ga­ribaldi per vendicarsi d el l’atto vandalico com­piuto due settimane prima al negozio del Toro da alcu­ni ignoti supporter di fede bianconera. Dopo aver in­franto la vetrina i soliti scal­manati hanno pensato bene di prendere di mira i muri e le colonne di via Roma, via Pietro Micca, via Cernaia, piazza Castello, piazza San Carlo e ovviamente via Ga­ribaldi dove sono comparsi una serie di coloriti insulti contro gli odiati cugini.

 

Tutti i particolari su CronacaQui in edicola 22 maggio

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo