img_big
News

Torino, incendio distrugge dieci mansarde. La procura: «Ritardo nei soccorsi»

Ci sarebbe stato un corto circuito alla base dell’incendio che giovedì pomeriggio ha devastato il tetto di un palazzo in corso Re Umberto e di­strutto una decina di mansarde, co­stringendo un centinaio di residenti a passare la notte in strada dopo l’evacuazione della struttura, consi­derata inagibile. A fornire un primo provvisorio responso sulle cause del rogo sono stati i consulenti dei due magistrati titolari del fascicolo, il procuratore Raffaele Guariniello e il sostituto Sara Panelli. I magistrati, tuttavia, starebbero indagando an­che su eventuali ritardi nei soccorsi. Soccorsi che sarebbero giunti sul po­sto circa due ore e mezzo dopo la prima telefonata con richiesta di in­tervento.

 

Tutti i particolari su CronacaQui in edicola 22 maggio

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo