Cronaca

Attentato a Brindisi: “Veronica è vigile e respira spontaneamente”. Ma la prognosi resta riservata

«La paziente Veronica Capodieci» ricoverata nel centro di rianimazione dell’ospedale Vito Fazzi di Lecce dal 19 maggio scorso, dopo essere rimasta gravemente ferita nell’esplosione davanti all’istituto Morvillo-Falcone di Brindisi «è in respiro spontaneo e continua la ventilazione non-invasiva». È quanto si legge nel bollettino emesso dalla direzione medica dell’ospedale Vito Fazzi di Lecce. «La paziente è vigile e collaborante – si legge nel bollettino – I parametri emodinamici sono stabili e gli scambi gassosi buoni. Oggi sono state effettuate consulenze specialistiche da parte dei Chirurghi toracici, chirurghi plastici e ortopedici. La prognosi rimane tuttora riservata».

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo