img_big
Spettacolo

Matri “gela” la Nargi: “E’ troppo presto per il matrimonio”

Doccia gelata sul ban­cone di “Striscia la Notizia” per la bella Federica Nargi. Alessan­dro Matri, fidanzato con la Velina bruna, ha infatti di­chiarato al settimanale ” C hi” di essere ancora troppo giovane per pensa­re al matrimonio. La di­chiarazione non sarebbe troppo scioccante se non fosse che la stessa Fede aveva parlato, a mezzo stampa, del profumo di fiori d’arancio che già av­vertiva nell’aria qualche mese fa. In occasione di un’intervista al program­ma “Verissimo”, infatti, la giovane showgirl aveva confessato candidamente di sentirsi pronta per il grande passo con il suo Ale. Peccato però che il calciatore bianconero non sembri affatto della stessa opinione.
«Federica – ha ammesso sulle pagine del settimana­le diretto da Alfonso Si­gnorini – è importante, sia­mo insieme da tre anni e stiamo benissimo. Anche lei ha avuto un ruolo di primo piano nel mio Scu­detto con la Juve, così co­me tutte le persone che mi sono state vicine».
A chi, però, gli chiede se dopo la conquista del tito­lo sia pronto ad altre con­quiste Matri replica con un secco no. «Per parlare di matrimonio – confessa se­renamente – è troppo pre­sto. Siamo giovani e c’è ancora tempo». Insomma nessuna fretta di mettere mano su abiti bianchi e bomboniere: per il giovane campione ora come ora le priorità sembrano diverse. E anche la Nargi dopo quattro anni sul bancone più amato degli italiani dovrà rivedere il suo elen­co delle cose da fare che, almeno nell’immediato fu­turo, non prevedranno l’acquisto di partecipazio­ni e simili. A settembre, infatti, Fede abbandonerà la trasmissione di Antonio Ricci e dovrà decidere che cosa fare mentre il suo fi­danzato sembra avere già le idee, lavorativamente, piuttosto chiare. Matri, in­fatti, ha appena rinnovato il contratto in maglia bian­conera e quindi continue­rà ad allenarsi allo Stadio delle Alpi almeno fino al 2017. E in questa avventu­ra vorrà sicuramente al suo fianco la compagna degli ultimi anni anche se, per le promesse “a vita”, forse è ancora troppo presto.

 

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo