img_big
News

Torino, rogo devasta un palazzo in centro: un pompiere grave per le ustioni (video)

 Due vigili del fuoco ricoverati al Cto, trenta persone senza tetto, più di 100 che dovranno trascorrere almeno una notte fuori casa. Un palazzo intero (trenta appar­tamenti) dichiarato inagibile. Questi gli effetti del terribile incendio che ieri ha distrutto dieci mansarde di un edificio di corso Re Umberto, tra i corsi Vittorio Ema­nuele e Matteotti.
«HO FATTO USCIRE TUTTI»
La tragedia è stata evitata quasi per caso, è stato il titolare dell’edicola di fronte al palazzo a dare l’allarme: «Ho visto il fumo sui tetti, ho chiamato un’inquilina che co­nosco e, insieme, abbiamo citofonato a tutti». Nell’edificio in quel momento, era­no le 12,30, c’era una trentina di persone che hanno guadagnato subito l’uscita. Sul posto, inizialmente, tre autopompe dei vi­gili del fuoco che poi hanno lavorato fino a tarda sera per domare le fiamme che nel pomeriggio hanno raggiunto un’altezza di quasi dieci metri: «Un incendio così a Torino io non me lo ricordo – ha detto un pompiere – e lavoro qui da 26 anni». Ag­giunge un altro: «Appena si soffoca il fuoco da una parte, esplode subito dopo da un’al­tra». Un incendio che si è sviluppato in una mansarda dell’edificio di 4 piani, che affaccia su via San Quintino: «Poi il fuoco ­racconta Anna, la proprietaria della man­sarda più lontana dal focolaio – si è svilup­pato avvolgendo l’intero palazzo.

Tutti i particolari su CronacaQui in edicola il 18 maggio

Guarda il video di un Amico Reporter: clicca qui

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo