img_big
Cronaca

Record di auto su strada: in Italia oltre 41milioni di veicoli

Con un parco veicoli circolante di 41,4 milioni di unità l’Italia ha un record mondiale ed europeo per densità in rapporto alla propria rete stradale. E’ quanto emerge dal Libro bianco su Trasporti e Infrastrutture presentato oggi da Confcommercio in cui si afferma che l’aumento, rispetto al 1970, è stato del 271%, a fronte di una crescita dell’intera rete stradale del paese del 34%. Si dunque è passati da 81 a 225 veicoli per ogni km di strada disponibile. Sul fronte infrastrutturale – si legge nel documento – l’Italia ha una densità autostradale di 2,2 km ogni 100 km quadrati rispetto a 5,5 di Olanda, Belgio e Lussemburgo, 3,6 della Spagna e 2,7 della Germania.

 La velocita’ media attuale nei maggiori centri urbani italiani ricorda da vicino quella raggiunta alla fine del ‘700: oscilla intorno ai 15 km/h e scende fino a 7-8 km/h nelle ore di punta. E’ quanto afferma il Libro bianco sui Trasporti e le Infrastrutture presentato oggi da Confcommercio che nel capitolo ‘Il Bel Paese congestionato’ afferma che si tratta di uno dei sintomi più macroscopici del ‘congestionamento’ delle reti urbane e metropolitane italiane. Tra gli indicatori maggiormente utilizzati per misurare la congestione ci sono l’accessibilità, che analizza il modo in cui i singoli nodi (come i centri urbani) sono collegati alla rete nel suo complesso, e la connettività, che esamina gli spostamenti all’interno delle aree designate dai singoli nodi.

La connettività media nelle province italiane evidenzia decrementi medi che oscillano tra il 20 e il 30%, con trend di peggioramento medio nel decennio di osservazione (2001-2010) del 2,5% all’anno in termini relativi; l’accessibilità ha fatto segnare nello stesso periodo un calo costante in tutte le regioni italiane: dal 19,4% perso in Abruzzo (massima performance negativa) all’1,5% perso in Sicilia. La media nazionale evidenzia un peggioramento del 15%, che appare particolarmente grave se rapportato ai trend positivi registrati invece tra i principali competitor europei, Germania in primis.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo