img_big
Cronaca

Venti ore nel vano motore: l’odissea di un giovane afghano

Ha viaggiato per 20 ore nel vano motore di un’auto. Pur di fuggire dall’indigenza e passare inosservati le frontiere alla ricerca di una vita migliore si farebbe di tutto, proprio come è accaduto a un giovane afghano, che ha percorso chilometri e chilometri dentro il vano motore di una macchina. A scoprire il nascondiglio, gli agenti della polizia di Frontiera di Bari, che hanno arrestato due cittadini bulgari, un uomo e una donna rispettivamente di 24 e 39 anni, sulla cui auto, una monovolume Nissan, appena sbarcata da un traghetto proveniente da Patrasso, in Grecia, hanno scoperto un immigrato 18enne.

 

 

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo