Cronaca

In arrivo salario base per i Co.Co.Pro

Arriva una sorta di “salario base” per i co.co.pro. E’ quanto prevede un emendamento dei relatori al ddl lavoro, presentato in commissione al Senato. Si rafforza l’attuale una tantum per i parasubordinati. Lo prevede un emendamento dei relatori al Ddl lavoro. Si puntava ad una mini-Aspi ma al momento non è possibile. Si parte con una fase sperimentale di 3 anni: ad esempio se si lavora 6 mesi come cocopro si prenderanno circa 6.000 euro. Poi ci sarà una verifica e la mini-Aspi.

Le partite Iva che hanno un reddito annuo lordo di almeno 18mila euro sono considerate vere. E’ quanto prevede un emendamento dei relatori al ddl lavoro presentato in commissione al Senato. Sopra questo reddito non saranno valide presunzioni per far scattare l’assunzione.

La durata del primo contratto a termine, che può essere stipulato senza che siano specificati i requisiti per i quali viene richiesto (la causale), sale da sei mesi a un anno. Lo prevede un emendamento dei relatori al ddl lavoro.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo