Cronaca

L’Onu: “In Italia disoccupazione al 9,7%, ma il dato reale potrebbe essere ancora peggio

L’allarme sulla disoccupazione in Italia, questa volta arriva dalle Nazioni Unite. Secondo l’Ilo, l’agenzia Onu che si occupa di lavoro, il tasso di disoccupazione, nel quarto trimestre 2011, sarebbe del 9,7%, il più alto dal 2001.

La stessa Organizzazione internazionale del lavoro evidenzia che «il tasso reale potrebbe risultare superiore poiché ai quasi 2,1 milioni di disoccupati si aggiungono 250.000 lavoratori in cassa integrazione». Inoltre, è «allarmante» la situazione per i Neet (acronimo inglese di Not in Education, Employment or Training: persone che non studiano, lavorano o sono in formazione) e per i giovani: la disoccupazione giovanile risulta infatti pari al 32,6%, più che raddoppiata dall’inizio del 2008. I lavoratori che non cercano più lavoro hanno raggiunto il 5%, e i Neet sono 1,5 milioni, mentre i disoccupati di lunga durata rappresentano il 51,1% dei disoccupati totali.

 

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo