img_big
News

Torino, nel frigo del circolo africano spuntano i roditori congelati

Stavano dando alla caccia di un traffico di droga, che nell’ultimo mese aveva gi√† portato a cinque arresti per spaccio. E invece, gli agenti dei Nuclei progetti operativi e mirati della polizia municipale si sono travati di fronte a qualcosa di difficilmente immaginabile. Nel frigo e nelle dispense di quel circolo gestito da africani nel quartiere Vanchiglia erano conser¬≠vati non solo alimenti in cattivo stato di conser¬≠vazione. Ma addirittura roditori essiccati e congelati pronti per essere preparati nella cuci¬≠na del locale, anch’essa in condizioni igieniche raccapriccianti.
Doveva essere l’operazione che avrebbe dato il colpo mortale a un sospetto traffico di droga che, secondo i vigili urbani, continuava a proliferare attorno al circolo gestito da africani e frequentato prevalentemente da connaziona¬≠li. Ma dopo i cinque arresti messi a segno nell’ultimo mese, evidentemente i pusher ave¬≠vano preferito interrompere momentaneamen¬≠te i propri affari, anche per timore che qualcu¬≠no dei colleghi finiti nelle rete dei vigili potes¬≠se raccontare quali erano le reali specialit√† del locale. I clienti continuavano a varcare quella soglia, ma nulla: tutti venivano allontanati con la precisa indicazione che l√¨, da comprare, non c’era pi√Ļ nulla.
A quel punto gli agenti sono entrati in azione per verificare di persona quali erano i traffici del circolo. E anche loro si sono potuti rendere conto in prima persona che le “specialit√† della casa” erano ben altre. Si √® quindi proceduto a un sequestro giudiziario per il mancato rispet¬≠to delle norme igieniche e alla confisca non solo dei famigerati roditori essiccati, ma anche di lumache senza guscio e non spurgate, di semi divorati da muffe e parassiti, di pesce e crostacei che emanavo miasmi mefitici visto il loro stato di conservazione. Abbastanza perch√© il titolare fosse denunciato dai vigili urbani.

 

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo